Salute mentale, tutti i sintomi che annunciano malattie: non sottovalutate nulla

Le patologie psichiche sono davvero insidiose perché minacciano non solo la nostra salute mentale, ma anche le relazioni umane. Ecco quali sono i rischi da non sottovalutare mai. Corri subito da una specialista se avverti questi segnali.

Il grande malessere dei nostri tempi è quello racchiuso in profondità dentro di noi. Proprio a causa del suo status latente e molto subdolo, rischiamo di prendere troppo alla leggera le sue conseguenze sulla nostra salute mentale. Conseguenze che possono essere davvero devastanti, sia per la totale compromissione della qualità della vita, sia per il graduale deterioramento delle relazioni umane che provoca il disturbo mentale.

Le persone affette da una patologia della psiche sono spesso lasciate a loro stesse a combattere con una malattia che non sanno nemmeno come affrontare. I trattamenti farmacologici possono aiutare in una condizione davvero critica, ma non v'è dubbio che nascondono un alto rischio per la salute. D'altronde ogni medicina cura una patologia innescandone secondariamente un'altra.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giuseppe Maiello (@giuseppe_healthy)

Malattie mentali: i rischi da non sottovalutare mai, cerca aiuto se noti qualcosa di simile

Le cause che scatenano psicosi o nevrosi a livello psicologico possono essere svariate. Nella maggior parte dei casi si tratta di problematiche irrisolte che ci trasciniamo dietro da decenni senza nemmeno sapere da cosa sono originate. Spesso si tratta di fare i conti con il proprio inconscio per tirarle fuori, ma scavare in profondità, faccia a faccia con un analista, può essere molto scomodo, un iter lungo e doloroso. Ma a volte è l'unico che salva dalla depressione totale per farci diventare di nuovo padroni delle nostre vite. Se le cause che portano a uno squilibrio mentale sono complesse, lo sono anche i sintomi, ossia ciò che avvertiamo dentro di noi, le emozioni che accompagnano gli istanti della nostra vita.

Isolamento sociale.
Isolamento sociale.

Ne esistono alcune che sono inequivocabili e che dovrebbero far suonare un chiaro campanello d'allarme. Per esempio i cambiamenti repentini dell'umore - sbalzi di gioia seguiti da momenti di profonda tristezza - non sono mai un buon segnale, come anche l'incapacità di dormire un sonno ristoratore, con tutti i disagi che questo alla lunga comporta. Questo quadro di solito è accompagnato da una propensione all'isolamento sociale, generato spesso dalla continua introspezione che porta a rimuginare sempre sugli stessi pensieri negativi. Tutto ciò alla lunga provoca anche a un'alterazione evidente nel rapporto con l'alimentazione, causando un aumento o una perdita consistente nell'appetito. Generalmente se si arriva a questo punto, si sperimenta anche una sorta di grande vuoto emotivo, dove niente e nessuno possono realmente farci felici. Il che purtroppo porta spesso anche a sviluppare pericolosi pensieri suicidi. Questo però è solo un brutto film, ricordatevi che finirà presto. Se avvertite uno di questi sintomi è bene parlare con uno specialista.

LEGGI ANCHE: Guardare lo smartphone fa male alla salute mentale: superare questo limite è pericoloso

Lascia un commento