Sushi anche a dieta, l'idea delle polpette è la migliore: altro che rinunce

Chi l'ha detto che a dieta non si possa gustare ugualmente del delizioso sushi? Ecco l'ultima idea delle polpette: nessuno dovrà fare rinunce. Una ricetta unica che metterà tutti d'accordo. L'idea arriva direttamente dai social. I dettagli.

Stare in forma mangiando piatti d'autore e cibi d'antologia adesso è possibile. Grazie ai social, fonte inesauribile di ispirazione. Attraverso le ultime ricette diffuse sulla piattaforma, anche chi è a dieta può mangiare del favoloso sushi. Andiamo a scoprire la preparazione che c'è dietro l'ultimo lampo creativo: le polpette di salmone. Un vero e proprio viaggio di gusto targato Chiara Ciracì.

Sushi a dieta: ecco le innovative polpette tutte da gustare

Bisogna seguire scrupolosamente tutti i passaggi per poter gustare a pieno questa favolosa ricetta. Pochi e semplici accorgimenti prima di poter salpare verso questo gran tour dei piaceri. Per queste innovative polpette di salmone saranno necessari pochi ingredienti, spesso già presenti nelle nostre dispense. Sono necessari, anzitutto, 100 grammi di riso ad hoc per il sushi (disponibile nella grande distribuzione), appena 300 grammi di salmone (cotto in friggitrice/forno), due cucchiai di aceto di riso (lo farà attaccare). Infine, due cucchiaini di salsa di soia, immancabile per ricette simili.

La preparazione sarà divertente e dinamica. Inizialmente, cuocere il salmone in friggitrice o in forno. Lascia che si raffreddi completamente. Nel frattempo, in una ciotola grande, schiaccia il salmone con una forchetta. Infine, aggiungi riso, aceto di riso e salsa di soia. Poi la parte più divertente, inerente, la creazione delle palline, che daranno la forma alla nostra creazione d'autore. Puoi aggiungerci delle verdure e avrai una cena già pronta.

Le alternative valide per le polpette di salmone

Chiara Ciracì, che risponde all'user di fit_clear, ha reso disponibili le sue competenze per la creazione e la preparazione di queste gustose polpette di salmone. Per quanto concerne il riso, infatti, nel caso non si riesca a trovare quello specifico per il sushi, andrà bene anche il più comune carnaroli. Capitolo aceto: al posto dell'infuso a base di riso, infatti, vien da sé chiedersi se sia possibile utilizzare l’aceto di mele per far attaccare riso e salmone.

sushi a dieta
Preferire l'aceto di riso per le polpette di salmone. Fonte: Instagram

 

In questo caso, però, la resa non sarebbe ottimale. Dunque, viene consigliato l'uso esclusivo dell'aceto di riso. Sulla bontà di questo piatto unico, infine, pochi dubbi: non resta che assaggiarlo. È una soluzione ottimale per chi vuole mantenere la linea senza perdere il gusto unico di piatti d'antologia.

LEGGI ANCHE>>>Emma Marrone, il suo pranzo detox conquista tutti: facilissimo da preparare

Lascia un commento