Albero di Natale vero, come farlo durare più a lungo: tutti i segreti

Hai deciso di mettere in casa un vero albero di Natale? Allora eccoti alcuni segreti per farlo durare più a lungo possibile.

C'è chi sceglie, da tradizione, di farlo l'8 dicembre. C'è chi invece preferisce farlo con largo anticipo e creare da subito in casa quell'aria natalizia che piace davvero a tutti. L'albero di Natale è davvero il protagonista delle nostre case in questo periodo dell'anno, ma se scegliete di installarne in casa uno vero, allora dovete conoscere alcuni trucchetti per farlo durare più tempo possibile. Siete pronti a far durare di più la magia del Natale? Allora continuate nella lettura dell'articolo.

Le sue luci e le sue decorazioni racchiudono davvero il senso di questa festività amatissima. Scegliere poi un albero vero, e quindi con un tronco e dei rami, rende ancora di più l'idea di vicinanza al Natale. Per mantenerlo in un buono stato però, e farlo durare per tutto il mese di dicembre e anche più, vi conviene seguire questi 5 consigli che vi diamo, così da poterlo curare e mantenere il suo aspetto più vigoroso che mai. Se scegliete quindi un abete, e non il solito albero di rami sintetici, ecco tutto quello che vi conviene fare.

Albero di Natale vero: 5 consigli per farlo durare per tutte le festività

La cosa più importante da controllare del vostro albero vero, è che abbia le radici, perché per poterlo curare è necessario proprio partire da loro, altrimenti vi durerà quanto un bel mazzo di fiori, solo qualche giorno. Con queste linee guida, durerà molto tempo.

come curare un vero albero
5 consigli su come curare un vero albero di Natale-Dietox.it

Gli alberi impiegano del tempo per adattarsi a dei nuovi spazi, quindi venire posizionato in una casa con una temperatura molto alta, potrebbe essere uno shock. Vi consigliamo di mantenere l'ambiente fresco (12º), così non subirà il cambio drastico di temperatura. Un altro consiglio che vi diamo è di tenerlo lontano dai caloriferi, proprio per evitare che subisca troppo il calore che viene sprigionato da questi ultimi.

L'abete, essendo una pianta vero, necessita anche di acqua, e dunque anche un piccolo abete ha bisogno di molta acqua, soprattutto dentro casa. Vi basterà controllare l'umidità del terreno per capire se ha bisogno di essere innaffiato. Una volta dopo le feste, il vostro abete potrà anche essere piantato in giardino e continuare la sua vita fuori casa. Se non avete un giardino potete chiedere al vostro comune se ci sono degli spazi di raccolta dove piantarlo ed eventualmente «andare a fargli visita».

LEGGI ANCHE: Dieta, il trucco per pesare il cibo cotto: basta fare una moltiplicazione

Lascia un commento