Il dentifricio fa male? Ecco la versione naturale in questa ricetta fai da te

Il dentifricio che utilizziamo quotidianamente per il lavaggio della cavità orale, in particolare di denti e gengive, potrebbe arrecare danni all'apparato. Una guida all'acquisto consapevole. La versione naturale per una ricetta fai da te.

Il dentifricio è uno degli acquisti indispensabili per la nostra igiene orale. Ogni anno, in media, le famiglie spendono centinaia di euro per acquistare prodotti sicuri ed affidabili per l'intero nucleo. Al pari dello spazzolino, però, l'acquisto dev'essere consapevole e studiato. Andiamo a vedere quali dentifrici sarebbe meglio evitare e una soluzione fatta tra le mura domestiche, a cura della tiktoker imflora.rituals.

Dentifricio, una soluzione fai da te per un prodotto naturale

Un dentifricio completamente naturale da poter fare in casa, igienizzante e rinfrescante. Il colore è dato dall’argilla bentonite, che si può sostituire con argilla bianca. Sembra pura utopia, invece è possibile. A illustrare la ricetta la tiktoker imflora.rituals, che attraverso un video condiviso sulla piattaforma illustra tutti i passaggi che servono. Si parte dagli ingredienti, pochi e validi ma soprattutto tutti naturali. Per ottenere circa 100 grammi di prodotto, bisognerà procurarsi appena 30 grammi di argilla bentonite (o argilla bianca se preferite) in polvere, 4,5 grammi di bicarbonato di sodio (di grado alimentare), 4 grammi di sale marino fino, 20 grammi di gel di aloe, 40 grammi di glicerina vegetale e 0,5 grammi di gomma xantana (serve ad addensare il composto, si può omettere). Infine, l'un percento di olii essenziali a scelta (la nostra tiktoker ha scelto, per l'occasione, tea tree oil, menta e chiodi di garofano).

@imflora.rituals

Un dentifricio completamente naturale da poter fare in casa, igienizzante e rinfrescante. Il colore è dato dall’argilla bentonite, che si può sostituire con argilla bianca. Ingredienti (per circa 100 g di prodotto): 30 g argilla bentonite (o argilla bianca se preferite) in polvere 4.5 g bicarbonato di sodio (di grado alimentare) 4 g sale marino fino 20 g gel di aloe 40 g glicerina vegetale 0.5 g gomma xantana (serve ad addensare il composto, si può omettere) 1% olii essenziali a scelta (io tea tree oil, menta e chiodi di garofano) Creazione: Mischiare in un recipiente l’argilla in polvere, il bicarbonato e il sale. In un altro recipiente inserire l’aloe, la glicerina vegetale e la gomma xantana e mischiare fino ad ottenere una consistenza gelatinosa. Unire poi il contenuto del secondo recipiente nel primo e mischiare il tutto. Aggiungere infine gli olii essenziali scelti. Il dentifricio è pronto! Si può conservare la pasta dentifricia in un vasetto di vetro pulito e a chiusura ermetica, lontano da fonti di luce e calore. Utilizzo: prelevare il prodotto con un cucchiaino o una spatolina e trasferirlo sullo spazzolino, non immergere lo spazzolino all’interno del barattolo per non contaminare la preparazione. Questo dentifricio non contiene sostanze schiumogene nè conservanti (comunque  l’olio essenziale di tea tree svolgerà un’azione antisettica), di conseguenza si conserverà per un tempo ridotto a temperatura ambiente (circa 2 settimane). ❀ La Bentonite contiene notevoli quantità di minerali e dona freschezza al cavo orale. ❀ L’aloe ha un’azione lenitiva. ❀ La glicerina vegetale svolge una funzione umettante, umidificante. ❀ Il bicarbonato di sodio (di grado alimentare) funzione sbiancante. ❀ Il sale marino fino, con i suoi oligoelementi, tonifica le gengive ed ha azione disinfettante. ❀ Infine gli olii essenziali scelti da me hanno funzione antisettica e igienizzante. Provate e ditemi se vi piace ♡ #dentifricionaturale #cosmeticihomemade #dentifricio #toothpastediy

♬ Wave - Joao Gilberto

Una volta messi insieme gli ingredienti, sarà necessario - per circa 100 grammi di prodotto - mischiare in un recipiente l’argilla in polvere, il bicarbonato e il sale. In un altro recipiente inserire l’aloe, la glicerina vegetale e la gomma xantana e mischiare fino ad ottenere una consistenza gelatinosa. Unire poi il contenuto del secondo recipiente nel primo e mischiare il tutto. Aggiungere infine gli olii essenziali scelti. Il nostro dentifricio è pronto per l'uso.

Alcune info utili

Si può conservare la pasta dentifricia in un vasetto di vetro pulito e a chiusura ermetica, lontano da fonti di luce e calore. Per quanto riguarda l'utilizzo, è importante prelevare il prodotto con un cucchiaino o una spatolina e trasferirlo sullo spazzolino, non immergere lo spazzolino all’interno del barattolo per non contaminare la preparazione.

dentifricio-naturale

Questo dentifricio non contiene sostanze schiumogene o conservanti (comunque l’olio essenziale svolgerà un’azione antisettica), di conseguenza si conserverà per un tempo ridotto a temperatura ambiente (circa 2 settimane).

LEGGI ANCHE>>>Cavolo nero, come cucinarlo in autunno: ricetta ideale con il freddo

Lascia un commento